La Romagna dei Malatesta, tra le Repubbliche di Venezia, di Firenze e lo stato Pontificio

Sigismondo, Isotta, le loro iniziali sovrapposte, intrecciate sullo stemma; il loro amore, contrario alla Ragion di Stato, prima amanti, poi coniugi, l’ombra dell’eliminazione della prima moglie, Ginevra D’Este, come della seconda, Polissena Sforza, almeno secondo le accuse, forse interessate di Papa Pio II Piccolomini…. era il momento della nascita dell’umanesimo. Isotta degli Atti, amante delle arti, volle un teatro ….e lo ebbe.

Il castello, al quale lavorò e pensò anche il Brunelleschi. Alberti, per l’esterno del Tempio Malatestiano, si rifece all’architettura dell’Arco di Augusto. Il Tempio, era una piccola chiesa francescana, originariamente. Alberti lavorava solo all’esterno, mentre all’interno, con una visione del tutto alternativa rispetto alla sua, Matteo de Pasti e Matteo Nuti, fidando sulla fiducia di Sigismondo …..lo lodavano.

Ma Rimini era stata anche romana, ed enumera l’anfiteatro e l’incredibile caso della domus del chirurgo, fermata dal fuoco nella storia, come in una piccola Pompei, il più grande e importante ritrovamento sul tema, dal quale si è imparato moltissimo, sulla medicina romana.

Ma Rimini è anche modernità, con il suo grande Centro Congressi a forma di…astronave! Atterrata in mezzo ad un bel parco, con tanto di lago ed animali acquatici. Ed appunto, la modernità riminese, s’esplicita anche per la quantità di ponti, da quello di Tiberio imperatore, ai cavalcavia dedicati solo alla mobilità dolce.

E poi, la riviera romagnola, d’inverno. La grande variabilità e liberalità edilizia della piccola proprietà, s’evidenzia nel torpore invernale, a fianco del mare che è sempre lì e ondeggia.

E infine, Ravenna con la luce gialla dei lampioni, nella sera …..un’altra città

Indicazioni Tecniche
Ritrovo in Stazione Centrale di Bologna alle ore 7,10 e partenza ore 7,35

Ognuno si procuri in autonomia i biglietti ferroviari per sé e la bici e ricordi d’obliterarli:

Andata: Bologna- Rimini con il treno RV 11407 delle ore 7,35 arrivo a Rimini ore 9,01- € 9,85 . Biglietto per la bicicletta – € 3,50
Ritorno: da Gatteo Mare con il treno R 6294 delle ore 16,55 arrivo a Ravenna ore 17,33 –
              da Ravenna  con il treno RV 3012 delle ore 18,31 arrivo a Bologna ore 19,54 – € 7,35

Difficoltà: 1/5
Lunghezza del percorso: Km 45
Tipo di fondo: 10 %  sterrato facile, 90 % asfalto                                                                               malatesta1
Bici consigliate:          Tutte
Pranzo:                        Al sacco

E’ necessaria la prenotazione visto il numero limitato di posti bici in treno

Referenti: Marco Frascaroli 347.8894886 – Ezio Zambianchi 349.3847620

e-mail: m.frascaroli@libero.it                         gaudenzio.zambianchi@fastwebnet.it

 

Serve un #CodiceDiSicurezza

codice sicurezza