Capodanno 2011 in bicicletta (21° anno)

Capodanno 2011 in bicicletta (21° anno)

Lettera al Commissario e percorso ciclabile della Bologna Metropolitana

Ottima presenza e grande soddisfazione tra i partecipanti al nostro Capodanno in bicicletta.

Alle 8.30 del mattino ritrovo in Piazza Maggiore, consegna tradizionale della lettera al Commissario al Comune di Bologna ed all’Assessore alla Viabilità della Provincia di Bologna sullo stato della ciclabilità bolognese.

Questo
il testo della lettera completa, file pdf.



Poi via, in bicicletta, alla volta di San Lazzaro, Castenaso, Quarto, la Passerella della Dozza, il Navile, via del Chiù, Casteldebole, Casalecchio e ritorno in Piazza Maggiore in tempo per i tortellini…

Questo il link alle prime foto ad alta risoluzione scattate:

Da Capodanno 2011




Un percorso che vuole dimostrare la necessità del completamento della rete ciclabile provinciale bolognese ma anche far conoscere quanto di grande, utile (per chi lavora e studia) e turisticamente attraente sia il percorrere le ciclabili esistenti a Bologna e negli immediati dintorni.

Abbiamo bisogno che questa rete si completi e sia affiancata da una seria opera di moderazione del traffico (cominciando con gli attraversamenti rialzati). Città anche italiane (Padova, Bolzano, Cattolica, ma anche – piu’ recentemente – Mestre, per restare in Italia) che hanno sviluppato il Bicycle Master Plan e lo stanno attuando vedono l’azzeramento degli incidenti in quei tratti, una mobilità più fluida, minor costi per i cittadini, minor tempo perso in coda, maggiore salute per chi decide di spostarsi in bicicletta per lavoro o studio.

Ci auguriamo che anche gli amministratori di Bologna (e della sua Provincia) vogliano credere davvero in questa possibilità ed impegnarsi finalmente in modo serio – con meno parole e più fatti concreti – per una vera crescita della mobilità in bicicletta nella città.

E’ un augurio quindi di buon lavoro e buon anno che facciamo ai nostri amministratori (presenti e futuri) ed a noi stessi che sulle strade, ogni giorno, spostandoci in bicicletta per raggiungere i posti di lavoro, studio o turismo, vediamo la realtà del nostro territorio e sogniamo (e quindi lavoriamo per) una città a livello europeo.
E’ urgente.

Martino Caranti

Presidente

Monte Sole Bike Group – FIAB Bologna

Martino Caranti