Quale futuro per il Biciplan e per Bologna? – Lettera al sindaco Virginio Merola

Quale futuro per il Biciplan e per Bologna? – Lettera al sindaco Virginio Merola

All’attenzione del Sindaco di Bologna Virginio Merola

Bologna, 5 luglio 2017

Caro sindaco Virginio Merola,

Martedì mattina (4 luglio 2017) quando i nostri occhi ancora assonnati hanno letto le mail arrivate, si sono spalancati su quella di Bikeitalia. Campeggiava infatti un articolo su Bologna (http://www.bikeitalia.it/2017/07/03/la-bicicletta-nella-sola-bologna-vale-32-milioni-allanno/) con una grande mappa della città percorsa da numerose linee colorate: il Biciplan!

Con stupore e meraviglia abbiamo potuto vedere almeno  “sulla  carta” il frutto di tanti incontri a cui molti di noi hanno partecipato la primavera scorsa, e abbiamo letto quanti vantaggi la sua realizzazione porterebbe alla città. Il Biciplan c’è, esiste!

Ci rivolgiamo quindi a Lei, caro Sindaco, per chiederle a questo punto quale strada insieme alla sua giunta deciderà di percorrere nei prossimi mesi. Due sono le scelte: la strada larga, conosciuta e confortevole della mobilità motorizzata, o la strada stretta, tutta in salita, faticosa, che porta invece alla mobilità nuova e sostenibile.

E’ chiaro a molti di noi che la seconda scelta risulta difficile e coraggiosa. Ma anche quella che ha preso nella scorso mandato di introdurre i T-days, in un primo momento è stata duramente contestata e poi si è rivelata una scelta vincente e lungimirante.

Ci auguriamo quindi che anche ora, di fronte a questo bivio, trovi la forza e il coraggio di percorrere la strada in salita e di dare a Bologna un Bicicplan che la possa collocare in un futuro prossimo alla pari delle più moderne città europee.

Il Consiglio Direttivo
Fiab Bologna – Monte Sole Bike Group